CHIRURGIA BARIATRICA

La chirurgia bariatrica è una branca della chirurgia generale che si occupa del trattamento e la cura dell'obesità patologica severa. Le procedure di chirurgia bariatrica, come la sleeve gastrectomy, il bypass gastrico ed il bendaggio gastrico, sono interventi complessi che sono inseriti all’interno di un percorso gestito da diversi specialisti che prepara il paziente all’intervento chirurgico e lo segue nel periodo post-operatorio (follow-up) in maniera da garantire il successo della procedura chirurgica, ridurre al minimo il rischio di complicanze e di mantenere i risultati a lungo termine.

Per raggiungere l’obiettivo che ci si prefigge con l’intervento, è fondamentale la completa collaborazione del paziente, dalla preparazione per l’intervento al mantenimento dei corretti stili di vita.

Il percorso di preparazione pre-operatoria deve essere gestito da un team multidisciplinare che comprende chirurgo, dietista, psicologo e altri professionisti del settore sanitario. Questo team collabora per fornire al paziente le informazioni, le risorse e il supporto necessari per affrontare l'intervento chirurgico con successo.

Visita chirurgica per valutare l'indicazione alla chirurgia bariatrica
La valutazione chirurgica è la fase in cui si determina se il paziente rientra nelle indicazioni della chirurgia bariatrica, nel rispetto delle linee guida nazionali dettate dalla “Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche” (SICOB). Questa fase prevede la valutazione della storia medica del paziente, l'esame obiettivo e lo studio delle abitudini alimentari del paziente. Sulla scorta di questa prima valutazione, il chirurgo potrebbe richiedere ulteriori test diagnostici o di laboratorio per valutare l'anatomia e la struttura dell'apparato digerente o approfondire patologie misconosciute. Se il paziente è un candidato ad intervento di chirurgia bariatrica, viene inviato ad effettuare tutti gli accertamenti previsti dal protocollo pre-operatorio.
Valutazione da parte del team multidisciplinare per valutare l'idoneità
Dopo la valutazione chirurgica, il paziente deve sottoporsi a una valutazione da parte di un team multidisciplinare. Questa valutazione prevede l'incontro con un esperto in nutrizione, uno psicologo e altre figure specializzate nel gestire le comorbidità associate all’obesità patologica e valutare infine l'idoneità del paziente alla chirurgia bariatrica. In questa fase, si valutano la motivazione del paziente, le abitudini alimentari e il supporto sociale disponibile. Questo processo aiuta il paziente a comprendere meglio l'intervento chirurgico e ad affrontarlo con successo. Il protocollo prevede che la valutazione multidisciplinare per l’idoneità all’intervento di chirurgia bariatrica coinvolge spesso diverse figure, come: Cardiologo Pneumologo Endocrinologo Dietista Psicologo A queste figure verranno sottoposti i risultati degli esami ematochimici richiesti in modo da effettuare una valutazione completa. Inoltre, sono necessarie le seguenti indagini diagnostiche: Esofagogastroduodenoscopia Ecografia addominale Eventuale transito tubo digerente
Intervento chirurgico
Esistono diverse tecniche chirurgiche disponibili, tra cui il bypass gastrico, la sleeve gastrectomy e il bendaggio gastrico. La scelta della tecnica dipende dalle caratteristiche del paziente e dalle indicazioni del chirurgo. Le procedure sono in genere di natura restrittiva, se viene ridotto il volume gastrico mediante resezione o applicazione di bendaggi, oppure di natura malassorbitiva, se viene alterato il transito intestinale per ridurre la capacità di assorbire il cibo. Salvo complicazioni, l'intervento chirurgico richiede un periodo di degenza in ospedale di due notti e tre giorni, con una convalescenza di circa un mese.
Percorso post-operatorio con il follow-up
Il percorso post-operatorio è un momento cruciale per il successo a lungo termine dell'intervento chirurgico. Dopo l'operazione, il paziente deve seguire una dieta specifica, articolata su una prima fase della durata di un mese in cui vi è uno “svezzamento” da cibi liquidi e semisolidi, con graduale introduzione di cibi solidi. È importante che il paziente segua le raccomandazioni del nutrizionista per evitare complicazioni e garantire una perdita di peso sana e duratura. Durante il follow-up post-operatorio, i controlli vengono effettuati da un team che comprende chirurgo, esperto in nutrizione e psicologo. Questo follow-up prevede visite periodiche per monitorare la perdita di peso, verificare la compliance alla dieta e valutare eventuali complicazioni.